Imparare a studiare, con metodo!


Compiti, prove scritte, interrogazioni: quando il metodo di studio fa la differenza!

A un mese dall’inizio della scuola, gli studenti hanno già cominciato a segnare nelle pagine dei diari le prime date di compiti in classe e interrogazioni. Gli argomenti ancora sono pochi, il tempo a disposizione sembra più che sufficiente. Il rischio? Sottovalutare l’importanza delle prime prove di verifica, ritrovarsi a studiare tutto il materiale all’ultimo minuto, prepararsi in modo superficiale.

Come evitare, dunque, di iniziare l’anno con una o più insufficienze? Organizzando fin da subito lo studio nel tempo a disposizione e individuando un metodo efficace, che vi consentirà di essere costanti, rimanere in pari con i programmi e ottenere dei risultati di qualità per tutto l’anno scolastico.

Primo passo: pianificare!

L’organizzazione del tempo è fondamentale per riuscire a studiare con tranquillità e in modo costante. Di settimana in settimana mettete a punto un vero e proprio piano di lavoro, suddividendo le cose da fare e gli argomenti da trattare nei giorni che avete a disposizione: in questo modo, avendo ben chiaro il quantitativo di materiale da affrontare ogni pomeriggio, eviterete di perdere tempo e di ritrovarvi a studiare tutto insieme a ridosso di una prova scritta o di un’interrogazione.

La prima cosa da fare è imparare a quantificare il tempo. “Quanto impiego a svolgere un esercizio di matematica? E una versione di latino? Mi basta un’ora per leggere e ripetere un capitolo di storia?”: il calcolo è assolutamente soggettivo e varia in base alle vostre attitudini, predisposizioni e al metodo di studio. Imparare a conoscere se stessi e la propria personale maniera di approcciarsi ai compiti e allo studio delle varie materie è indispensabile per arrivare ad organizzare il proprio tempo in modo sempre più preciso e puntuale.

Così facendo, riuscirete a programmare il lavoro da svolgere a casa e lasciare spazio anche a sport e svago, che sono fondamentali nella vita di ognuno.

Secondo passo: imparare a studiare in modo efficace!

Devo imparare i concetti a memoria? Mi basta leggerli? Come faccio a ripetere nel modo giusto un argomento alla professoressa?

Prima di tutto, per arrivare preparati alle prove scritte o orali, è necessario trovare un metodo di studio efficace, che vi consenta di acquisire i concetti in modo duraturo. Ognuno deve individuare le strategie che gli permettono di apprendere con maggiore facilità, in base alle attitudini e alle capacità personali, ma ci sono delle linee guida che vi vogliamo suggerire:

  • Comprendere realmente ciò che impariamo: lo studio critico vi permette di apprendere senza dimenticare tutto il giorno seguente! Imparare a memoria non solo è rischioso ma anche controproducente: si corre il pericolo di scordare ogni cosa o anche solo una parte presi dall’ansia oppure di non riuscire a rispondere a domande più approfondite o di ragionamento fatte dai docenti. Capire davvero un argomento di filosofia o di storia vi consente di ripetere usando parole vostre, fare collegamenti e dare una risposta anche ai quesiti più difficili. La stessa cosa vale per formule di chimica o matematica: solo comprendendole è possibile memorizzarle e riuscire poi ad applicarle a esercizi e problemi.
  • Leggere! Ad alta voce o a mente, come preferite, anche a seconda di come mantenete meglio la concentrazione. L’importante è leggere, sia nel libro che negli appunti presi a lezione, perché, soprattutto in materie che richiedono capacità espositive e argomentative come filosofia o psicologia o italiano, è un valido aiuto per imparare a costruire i discorsi e familiarizzare con il linguaggio specifico di ogni disciplina.
  • Individuare i concetti chiave e fissarli bene in mente aiutandovi con riassunti, schemi o mappe concettuali: questi, infatti, non solo sono utili in un primo momento per aiutarvi a focalizzare l’attenzione sui punti fondamentali ma in seguito risultano estremamente efficaci per ripassare. Scrivere a mano su una pagina di quaderno riassunti o schemi è un valido metodo per memorizzare: la scrittura, infatti, è uno strumento per aiutare la nostra memoria e mantenerla allenata.
  • Ripetere ad alta voce i discorsi, e anche i vostri personali ragionamenti riguardo un argomento, vi aiuterà non solo a migliorare le capacità di esposizione ma vi permetterà di fissare bene in mente ciò che avete imparato. Anche gli esercizi vanno “ripetuti” più volte: con i problemi e gli esercizi di matematica o fisica, le versioni di latino, la scrittura dei temi, è necessario mantenersi in costante allenamento.

Risparmiare tempo, imparare a studiare in modo organizzato, costante ed efficace: il giusto metodo di studio, adattato alle singole esigenze e attitudini, è alla base di una carriera scolastica di successo!

Quindi, perché aspettare? I docenti di Matemagia sono disponibili durante tutto l’anno scolastico per sostenere gli studenti nella definizione di un metodo di studio personalizzato, che consenta di raggiungere i propri obiettivi scolastici.

Per maggiori informazioni visita il sito www.formamentisgroup.it

               o contattaci ai numeri 051 0546959 – 328 7549970