GLI ESAMI DI RIPARAZIONE


Via al recupero dei debiti, con interrogazioni e compiti scritti che dovranno essere sostenuti nei prossimi giorni dagli studenti rimandati: i consigli di Matemagia per affrontarli al meglio!

Nei prossimi giorni sono molti gli studenti che si dovranno misurare con i temuti esami di riparazione, con la speranza di recuperare i debiti formativi e accedere alla classe successiva. Tempistiche e modalità variano da istituto a istituto, da classe a classe: è il professore della specifica materia in cui si è stati rimandati a stabilire le caratteristiche della prova, se deve essere scritta o orale, e come strutturarla, quali argomenti inserire e quali no.

I motivi per ricevere un debito alla fine dell’anno scolastico possono essere di svariata natura, ma a prescindere dalle cause vedere la scritta “promosso con riserva” getta gli studenti nella disperazione, anche quando questa non è del tutto inaspettata.

Dopo un primo momento di scoraggiamento, però, hai lavorato duramente per tutta l’estate, magari anche rinunciando a qualche vacanza e dedicando buona parte delle tue giornate allo studio: e adesso? si decide tutto con qualche domanda o con un compito scritto? cosa è meglio fare in questi ultimi giorni?

E se, invece, hai rimandato studio e compiti, pensando di avere ancora molto tempo, e adesso a pochi giorni dall’esame non ti senti assolutamente pronto: come fare a rimediare in extremis?

Gestire gli ultimi giorni: qualche utile consiglio

Se avete lavorato bene per tutta l’estate, organizzando lo studio e impegnandovi al massimo per terminare il programma per tempo, non è il momento di farsi prendere dal panico.

  • Potete sfruttare questi ultimi momenti per un ripasso ben strutturato e per soffermarvi sugli argomenti che ancora non avete ben chiari. Anche se il tempo è poco, organizzate una tabella di marcia con le ultime cose da fare: questo vi aiuterà a rimanere lucidi e concentrati sull’obiettivo;
  • Come prima di un compito in classe o di un’interrogazione, individuate i macroargomenti, focalizzatevi su concetti e parole chiave all’interno di essi e allenatevi nell’esposizione o, in caso vi dobbiate confrontare con uno scritto, esercitatevi, anche facendo riferimento alle tipologie di quesiti che il vostro professore vi ha sottoposto durante l’anno scolastico.

Se, invece, avete cominciato tardi a studiare o vi sembra di non esservi preparati a sufficienza, non disperate: schemi e mappe concettuali sono i migliori alleati dell’ultima ora!

  • Concentratevi sugli argomenti che vi risultano più difficili e che avete tralasciato maggiormente, insieme a quelli sui cui il vostro professore ha insistito di più nel corso dell’anno scolastico. Riguardare i compiti in classe e concentrarsi sulla tipologia di domande delle interrogazioni potrebbe essere utile per capire come sarà strutturato l’esame di recupero.
  • Gli schemi e le mappe concettuali sono un ottimo strumento di ripasso e di studio quando il tempo scarseggia: cercate di avere ben chiari tutti gli argomenti del programma e le loro caratteristiche fondamentali, aiutandovi con parole e formule chiave che vi aiutino nella memorizzazione.

In generale gli esami di riparazione dei debiti scolastici sono strutturati come i tanti compiti ed interrogazioni che gli studenti sono abituati a sostenere durante l’anno scolastico, quindi, più che con la struttura della prova in sé, i ragazzi sono chiamati a misurarsi con l’intero programma e soprattutto a dimostrare di aver superato le difficoltà e/o aver colmato le lacune che hanno impedito il raggiungimento della sufficienza. La prova deve essere affrontata con grinta e determinazione, per far capire agli insegnanti di aver compreso i propri errori e di aver lavorato per comprendere le difficoltà che la materia presenta.

Il Centro Didattico Matemagia mette a disposizione i suoi docenti per sostenere gli studenti fino all’ultimo nel superamento di questo scoglio: ripassi strutturati prima dell’esame, schemi e mappe concettuali per rivedere tutti gli argomenti e colmare le lacune rimaste, chiarimenti di dubbi e difficoltà, sostengo didattico a 360° per arrivare alla prova determinati e concentrati.

 

Per qualunque esigenza, non esitare a contattarci!

 051 0546959 – 328 7549970

 

Con l’occasione lo staff di Matemagia fa un grande in bocca al lupo

agli studenti che nei prossimi giorni devono sostenere l’esame di recupero!