FOCUS ON: Qualità nella selezione dei docenti Matemagia


Una delle preoccupazioni maggiori dei nuovi clienti che si approcciano a Matemagia riguarda la qualifica del nostro personale docente. La domanda su cui si focalizzano tutti è “il docente che farà lezione a mio figlio è laureato?”, in realtà per noi di Matemagia la laurea non rappresenta una condizione sufficiente, è soltanto la condizione base per poter essere un nostro docente.

Infatti, il punto fondamentale sul quale si concentrano le nostre ricerche e la selezione del personale, è la capacità di insegnamento. Esiste un’enorme differenza tra il conoscere approfonditamente una materia e il saperla insegnare e trasmettere accuratamente ai ragazzi.

È proprio per questo motivo che la selezione del personale di Matemagia ha imposto degli standard molto elevati e predisposto dei colloqui piuttosto articolati.
Infatti, la prima parte della selezione si compone prevalentemente di un colloquio conoscitivo, durante il quale viene analizzato nel dettaglio il percorso di studi, lavorativo e personale dei vari candidati.

La seconda fase della selezione è guidata dai responsabili didattici delle varie aree scolastiche, che vanno a scavare nel dettaglio nella capacità di insegnamento del candidato, facendosi spiegare argomenti, formule, concetti e chiedendo traduzioni più o meno complesse.

È in seguito a questa fase che riusciamo a capire se e fino a che livello i candidati possono entrare a far parte del nostro corpo docenti.

Inoltre, la formazione dei nostri docenti continua anche durante la collaborazione con continui corsi di aggiornamento.