• Home
  • Blog
  • Notte prima degli esami: Maturità 2018 e come prepararsi

Notte prima degli esami: Maturità 2018 e come prepararsi

19/06/2018

Notte prima degli esami: Maturità 2018 e come prepararsi

La Maturità si configura nell’immaginario collettivo non solo come una tappa fondamentale nella carriera scolastica ma anche come banco di prova personale, momento di crescita e di svolta. Si chiude un capitolo, quello delle scuole superiori, e ci si proietta già verso il mondo del lavoro e dell’università.

Quindi l’ansia per la preparazione con pochi giorni a disposizione dalla fine della scuola, il panico al solo pensiero del compito di matematica o delle domande della terza prova, l’indecisione sulla tesina e la preoccupazione dell’orale di fronte alla commissione la fanno da padrone.

La ministra Fedeli ha lanciato sui social la campagna #NoPanic, Matemagia rilancia accompagnando gli studenti con consigli utili per sopravvivere all’esame e farlo con successo.

Consigli efficaci per prepararsi al meglio!

In generale, coloro che si avvicinano alla Maturità devono tenere presente dei semplici trucchi:

  1. Organizzate bene il tempo che avete a disposizione, concentrandovi sugli argomenti che ricordate meno o che avete studiato in modo meno approfondito nel corso dell’anno scolastico. I giorni che intercorrono fra la fine delle lezioni e l’inizio delle prove sono pochi, quindi è necessario un calendario definito e strutturato. Mappe concettuali e schemi sono utili in questa circostanza per riportare alla memoria i punti salienti e gli argomenti principali, permettendovi così di affrontare ampie porzioni di programma in poco tempo.
  1. Trovate il metodo di ripasso e studio più adatto alle vostre esigenze e alle vostre capacità: sottolineare le cose importanti, mettere bene a fuoco i concetti cardine, leggere ad alta o bassa voce, ripetere o fare schemi (la scrittura per alcuni può essere un valido aiuto per memorizzare).
  1. Focalizzate l’attenzione sull’obiettivo da raggiungere e sulle prime materie che dovrete affrontare. Evitate distrazioni e situazioni che possono generare ansia: studiare in gruppo, con altri compagni di scuola, è utile ma a volte può confondere le idee. Scegliete un ambiente di studio tranquillo e concentratevi su voi stessi.

Le prove della Maturità: come gestire gli scritti e l’orale

Tre compiti scritti e un’interrogazione di fronte alla commissione al completo. Ogni prova è diversa per materie e tipologia ed esige una preparazione mirata.

  1. Si comincia con il tema. Sei ore di tempo e quattro tipologie fra cui scegliere.

È fondamentale allenarsi con saggi brevi, articoli di giornale, temi storici e di attualità, tenendosi aggiornati sugli avvenimenti più importanti dell’anno e con un occhio di riguardo ad anniversari e ricorrenze.

Il ripasso si deve concentrare sugli autori che ricordate meno, con uno sguardo generale a periodo storico e movimento letterario.

Leggere, inoltre, rimane un ottimo modo per migliorare le proprie capacità d’esposizione.

  1. La seconda prova varia a seconda degli Istituti: nel 2018 troveremo matematica allo Scientifico, greco per la versione del Classico, lingua e cultura straniera I nei Linguistici, meccanica, sistemi ed estimo all’Itis in base agli indirizzi.

Ogni compito prevede una struttura particolare e una preparazione specifica, più che altro pratica. Ad esempio, esercitarsi con costanza nella versione di greco e nelle diverse tipologie di esercizi che potrebbero essere oggetto della prova di matematica.

  1. Orale e terza prova richiedono un ripasso più strutturato e che coinvolge più materie contemporaneamente: la capacità di esposizione è determinante in entrambe e va allenata, sia per lo scritto che per l’orale, con precise metodologie.

Non è importante solo quello che si dice ma anche come.

Dopo la seconda prova, gli studenti avranno a disposizione un week end per preparare la terza prova, allenandosi sulle materie estratte e sulla loro capacità di sintesi.

Ma questa è un’altra storia!

Lo staff e i docenti di Matemagia fanno un in bocca al lupo ai maturandi per l’inizio dell’esame e ricordano che, con un sostegno didattico di alta qualità, sono a disposizione degli studenti per aiutarli a preparare ogni tipologia di prova.

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci ai numeri 051 0546959 e 328 7549970


P.I. e C.F. 03470001201